Benvenuto 2018

Scrivi un commento
contenuti e copywriting
Se ti piace, condividi!

Oggi sono rientrata al lavoro dopo le feste, pronta e carica per questo 2018! Mi sono presa due settimane di stop da mail, chiamate e lavori. Mi sono riposata, ho fatto qualche gitarella, ho letto tanto, guardato dei bei film, ma ne ho approfittato anche per occuparmi della mia comunicazione (per non fare la fine del calzolaio che gira con le scarpe rotte!).

Ho raccolto gli appunti sparsi nel mio quaderno, fatto mappe e schemi e mi sono schiarita le idee.
Il primo risultato di questo lavoro è il nuovo sito web. Più chiaro, più semplice, più…me! E in questo post voglio raccontarti i ragionamenti che stanno dietro alla nuova veste e ai nuovi contenuti.

Il nuovo sito web

Il vecchio sito non era poi così vecchio, ma non lo sentivo più mio. In quest’ultimo anno sono cresciuta e cambiata molto nel lavoro. Ho capito cosa mi piace e cosa no, quali compromessi sono disposta ad accettare e su cosa invece proprio non riesco a passare sopra. Ho lavorato molto sulla mia formazione – il corso di Pennamontata, la certificazione di Google analytics, manuali e webinar… ma dedicherò presto un post per raccontarti le cose più utili che ne ho ricavato.
Tutto questo mi ha aiutato a focalizzare meglio quello che voglio fare e come voglio farlo. La conseguenza naturale è stato ripensare al mio strumento di comunicazione primario, il sito web.

Nuova grafica e nuovi contenuti

Il mio strumento di lavoro sono le parole e i testi e volevo che questo fosse chiaro fin da subito. Per il sito ho scelto quindi una grafica pulita e minimale, che mi ha permesso di mettere le parole al centro, e una struttura dei contenuti semplice. Il blog ha un aspetto leggermente diverso dalle pagine del sito, per dare spazio anche alle immagini, ai video e all’interazione.

L’aspetto per me più importante era riuscire a rendere più chiara la navigazione che prima era un po’ troppo macchinosa, con molte sotto-pagine dedicate ai servizi che erano presentati singolarmente e forse troppo frammentati. Ho perciò deciso di ridurre il numero delle pagine e di riassumere tutti i servizi in 3: copywriting, web marketing e formazione.

Copywriting

Nel servizio di copywriting rientrano tutti i tipi di testi che scrivo per i diversi canali, sia online che offline: post per i social, testi per i siti, articoli per i blog, testi per brochure, cataloghi…
Cambia il supporto, cambia il modo di scrivere, ma il servizio è lo stesso: trovare le parole giuste per raccontare un’azienda, un progetto, un prodotto, una storia.

Consulenza in web marketing

Qui rientra tutto ciò che viene prima, durante e dopo la scrittura: l’analisi iniziale, lo studio di una strategia, il monitoraggio. È la parte un po’ più tecnica che può sembrare meno creativa e più noiosa, ma ho capito che senza sapere bene quello che faccio e perché lo sto facendo, non lavoro bene! Devo aver chiaro che cosa si vuole ottenere con un articolo del blog, a chi mi rivolgo con i post su Facebook, quale tono devo usare in una newsletter.
Certo, tutte queste informazioni possono essermi date anche dal cliente. Se è strutturato può darmi un brief con tutte le informazioni del caso e io devo preoccuparmi solo (!) della scrittura. La maggior parte delle attività che seguo, però, è fatta di piccole imprese che, prima ancora dei testi per il nuovo sito e della gestione di Instagram, hanno bisogno di un’idea generale sulla loro comunicazione. Con la consulenza di web marketing faccio proprio questo, individuo una strategia con le azioni e i canali più adatti su cui lavorare e gli aspetti da migliorare.

Formazione blog e social

Ci sono casi in cui è meglio far gestire blog e social a una risorsa esterna, altri in cui la soluzione migliore è una gestione interna. Come scrivevo nell’articolo dedicato alla scelta tra gestione dei social interna ed esterna, se ci sono alcuni presupposti di base, per le micro e piccole attività una gestione diretta dei propri canali è più sostenibile. Tra questi presupposti devono esserci tempo e competenza. Per il primo ancora non ho il potere di intervenire 😉 ma sulle competenze si può invece lavorare con la formazione per imparare come scrivere sul web, come preparare un calendario editoriale, come gestire i commenti…

Cosa ne pensi?

Ora che ti ho descritto come è nato il nuovo sito e quali ragionamenti stanno dietro a ogni scelta non mi resta che lasciarti navigare tra le pagine del nuovo valentinagregato.it.

Se ti va torna poi qui per lasciarmi un parere. Io sono molto soddisfatta del lavoro, ma il giudizio finale spetta a chi lo usa!

 


Se ti piace, condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *